Afidi sulle piante: come riconoscerli ed eliminarli naturalmente

Tripidi, cosa sono e come combatterli
25/06/2018
Cocciniglia sulle piante: come riconoscerla e combatterla
25/06/2018
  • Afide alato (Foto 1)

  • Colonia di afidi (Foto 2)

  • Esemplare di Afide (Foto 3)

– Superfamiglia: Aphidoidea
– Classe: Insetti

DESCRIZIONE: Detti anche pidocchi delle piante, questi insetti appartengono all’ordine dei rincoti, e ne esistono circa una ventina di specie, spesso distinguibili per il colore; il piccolo corpo, lungo 1-3 millimetri è ovale, con corte zampe. Esistono sia forme alate (foto 1), che si possono spostare per decine di chilometri, sia forme senza ali, dette attere, che concentrano tutte le loro forze nella riproduzione formando rapidamente colonie molto numerose (foto 2). La riproduzione sessuale è un evento circoscritto a una fase specifica del ciclo, finalizzata a produrre lo stadio svernante, detto uovo durevole, e garantire perciò il permanere della specie sull’ospite e la variabilità genetica. La moltiplicazione è invece affidata alla partenogenesi telitoca, che si svolge nel corso dell’anno producendo un numero indefinito di generazioni di sole femmine e la diffusione delle colonie nell’ambiente.
Producono uova solo in corrispondenza della riproduzione sessuale, mentre la riproduzione partenogenetica è caratterizzata dalla viviparità, ovvero gli embrioni si sviluppano all’interno della madre e non nell’uovo.
Sono insetti polimorfici, ovvero sono presenti forme visibilmente distinte, tanto che alcuni insetti sono atteri (senza ali) mentre alcuni sono alati.
Hanno un apparato boccale pungente-succhiatore, attraverso il quale perforano la superficie di foglie, piccoli rami e germogli, per succhiarne la linfa. In genere si sviluppano su gran parte delle piante coltivate, dalle orticole, a quelle ornamentali.
Dalla nascita allo stadio di adulto maturo sono necessarie due settimane, in base ovviamente alla disponibilità di cibo e ai fattori ambientali.
Le femmine adulte partoriscono da 1 a 5 individui al giorno e hanno una vita di 3-4 settimanane. Alla fine dell’estate, la diminuzione delle ore di luce, provoca un cambiamento nel ciclo di vita. Vengono generati i maschi alati e anche le femmine alate che sono ovipare e depositeranno le uova utili a sopravvivere fino all’anno successivo.

COME RICONOSCERLI: Gli Afidi hanno un corpo tozzo e di piccole dimensioni, con capo e torace generalmente più piccoli dell’addome; il profilo assume una forma globosa e affusolata nella parte anteriore (foto 3). L’afide della cannabis (Phorodon cannabis) ha una colorazione dal color crema al giallo pallido. Verso la fine dell’estate, quando la ridotta lunghezza del giorno attiva i cambiamenti nell’insetto, predominano le forme che vanno dal verde chiaro al rosa pallido, al marrone chiaro.
I maschi sono più piccoli e più scuri delle femmine con una lunghezza media di 1,6-1,8 mm. Le uova svernanti sono di colore verde-nero lucido, lunghe 0,7 mm. Dopo l’accoppiamento la femmina depone le uova su foglie, fiori e steli. Al contrario sono presenti forme interamente femminili che si riproducono per partenogenesi dando origine a figlie geneticamente identiche alla madre.
In particolare, il Phorodon cannabis sverna come uovo e richiede condizioni di temperatura e fotoperiodo ottimali per potersi schiudere. Poiché tali condizioni si verificano raramente, giacché i campi vengono normalmente rivoltati e lavorati per eliminare le piante, la sua sopravvivenza si verifica più spesso in serra.
In genere si annidano nelle parti più tenere delle piante preferendo la pagina inferiore delle foglie ed anche fusti semilegnosi.
I danni principali da essi causati sono:
L’afide ha un apparato boccale pungente succhiante attraverso il quale estrae i fluidi del floema vegetale di cui si nutre. Il danno è causato sia dalla perdita dei liquidi vegetali sia dalla sterilità dei fiori che presentano gli organi (perigonio e ovario) ipertrofici. Quando l’infestazione è rappresentata da un elevato numero di individui, la pianta può presentare una crescita stentata, appassimento, ingiallimento delle foglie, filloptosi e morte certa.
Di solito si trovano sul lato inferiore delle foglie, fiori femminili, sugli steli e sulle scalanature del fusto, formando colonie anche di centinaia di individui. Sviluppano una relazione simbiotica con altri insetti come formiche o api, in quanto, a causa della dieta a base di linfa e quindi ricca di acqua e zuccheri, secernono dall’apparato escretore, una sostanza dolcina chiamata melata.
Più su nutrono, quindi, più espellono fluido appiccicoso visibile sulle foglie come delle piccole gocce, che possono causare delle bruciature con la luce solare. Crescendo gli afidi devono periodicamente liberarsi della loro “pelle” esterna, tramite la muta. Questo sarà visibile sulle foglie sottostanti e sarà un eccellente segno diagnostico.
L’abbondante emissione di melata sulle foglie, rappresenta l’ideale substrato di crescita per i funghi agenti della fumaggine. In questo modo si riduce l’attività fotosintetica che incide in modo negativo sul bilancio energetico della pianta, con conseguente riduzione e deprezzamento della produzione.
Un altro problema è dato dal fatto che l’afide delle canapa è vettore di virus. La trasmissione delle virosi è spesso un’eventualità più temibile degli stessi danni diretti provocati dagli insetti, in quanto molte virosi possono causare la distruzione totale del raccolto. In questo caso è importante la lotta preventiva contro gli afidi per impedire il diffondersi della malattia.
Quindi, riassumendo, le principali problematiche causate degli afidi sono:
- La sottrazione della linfa con conseguente riduzione di energia da parte della pianta.
- Alterazione della struttura morfoanatomica, con formazione di galle, pseudogalle e deformazioni (arrotolamenti, accartocciamenti, arricciamenti fogliari).
– La produzione di melata, secrezione zuccherina appiccicosa al tatto, favorisce lo sviluppo di numerosi funghi di colore scuro detti fumagini.
– La trasmissione di virosi in grado di distruggere un intero raccolto.

PREDATORI NATURALI: Fra i predatori sono particolarmente attivi sugli afidi i Coleottori Coccinellidi (coccinella), i Ditteri Sirfidi, i Neurotteri Crispodi e diversi Rincoti Eterotteri.
Vengono anche utilizzate piante ospite per questi predatori naturali in modo da favorirne la diffusione.
Importante anche la lotta alle formiche, in quanto attirano gli afidi sulle piante sane e difendendoli dagli attacchi dei loro predatori naturali.

PRODOTTI CONSIGLIATI:


Ecovit insetticida pronto all’uso (piretro) : a base di Piretro naturale per piante ornamentali e fiori da balcone, appartamento e giardino domestico.
Caratteristiche: protegge le piante fiorite (come Rosa, Azalea, Begonia, Geranio, Ortensia, Oleandro), le piante verdi da appartamento (come Ficus, Dracaena, Filodendro, Felce) e le piante ornamentali in genere, dall’azione dannosa di insetti come Afidi, Aleurodidi, Tentredini, Tripidi, Tingidi, ragnetti rossi, Coleotteri e Lepidotteri defogliatori e larve di Ifantria.
Somministrazione: agitare bene prima dell’uso e irrorare la pianta da una distanza di 40-50 cm bagnando in modo uniforme tutta la superficie, compresa la pagina inferiore delle foglie. Trattare al manifestarsi delle infestazioni e, se occorre, ripetere l’operazione 8-10 giorni dopo il primo trattamento.

https://mygrass.it/shop/1321-tm_large_default/vithal-polysect-insetticida.jpg
Vithal Polysect insetticida: è un insetticida sistemico pronto all’uso per le piante ornamentali di casa e giardino, da fiore o verdi. Parassiti controllati: Afidi, cocciniglie, mosche bianche, tripidi, acari, lepidotteri, cicadellidi e altri parassiti delle piante ornamentali.
Somministrazione: prodotto in spray già pronto all’uso.


https://mygrass.it/shop/1555-tm_large_default/vithal-bastinsect.jpg
Vithal Bastinsect
: è un insetticida sistemico di lunga durata (fino a 3 mesi) per il controllo dei più comuni insetti che attaccano le piante ornamentali di casa e giardino, comodamente disponibili in bastoncini pronti all’uso. Grazie alla nuova formulazione con elementi nutritivi, Bastinsect nutre e rinforza le piante, inoltre può essere utilizzato per combattere i parassiti delle idrocolture.
Parassiti controllati: afidi, psille,mosca bianca, coccidi, tisanotteri, cicaline, nonché cocciniglie farinose e cotonose.
Colture autorizzate: piante floreali ed ornamentali da appartamento, balcone e giardino domestico
Somministrazione: vasi: 1-2 bastoncini per ogni litro di terriccio.
Idrocolture: 0,5-1 per ogni litro substrato. Max 3 applicazioni l’anno. Leggere l’etichetta prodotto per maggiori dettagli.

https://mygrass.it/shop/1327-tm_large_default/flortis-olio-di-soia.jpg
Flortis Olio di Soia
: è un olio vegetale ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi di Glycine soja che, grazie alle proprietà antitraspiranti, aiuta a migliorare e potenziare le difese naturali delle piante in presenza di insetti.
La sua applicazione è utile anche come azione protettiva per mantenere il corretto equilibrio idrico in caso di forti escursioni termiche, venti forti o troppo caldi. Può essere impiegato anche in miscela con prodotti rameici e può essere applicato in frutticoltura, orticoltura e giardinaggio in ogni momento del ciclo produttivo.
Somministrazione: prodotto in spray già pronto all’uso.

https://mygrass.it/shop/1337-tm_large_default/agrobacterias-protect-killer.jpg
Agrobacterias Protect Killer
: agisce come fitofortificante ed insetticida grazie alle sue proprietà nutrizionali e agli specifici enzimi attivatori del metabolismo vegetale.
Biodegradabile, si consiglia l’apllicazione nei momenti di bassa insolazione. Non miscelare con prodotti alcalini e a base di zolfo.
Composizione: estratto di Neem  80%, estratto di limone 20%.
Azione contro: Tripidi, Afidi, mosche bianche, cocciniglia, nematodi, acari, ecc.
Somministrazione: applicazione per via fogliare, 1 ml per 1 litro di acqua, ripetendo dopo una settimana per rafforzare l’effetto. Disponibile nei formati 10 ml o 60 ml.

https://mygrass.it/shop/1340-tm_large_default/agrobacterias-total-explosion.jpg
Agrobacterias Total Explosion
: è un adiuvante ecologico e bio-stimolatore composto da amminoacidi e sali di Potassio. Svolge un’azione di pulizia eliminando i residui lasciati dall’attività degli insetti e stimola lo sviluppo fogliare della pianta. Ammorbidisce il carapace degli insetti rendendoli più vulnerabili.
Somministrazione: nebulizzare Total Explosion su entrambi i lati delle foglie: 2-3 ml per Litro di acqua. Ripetere l’applicazione dopo 7-10 giorni per aumentare l’efficacia.

https://mygrass.it/shop/1341-tm_large_default/aptus-dislike.jpg
Aptus Dislike
: previene problemi di infestazioni da insetti volanti, striscianti e succhianti che si annidano sulla pianta o intorno ad essa. Il suo uso preventivo, previene problemi di infestazioni da acari, tripidi e afidi.
Aptus Dislike contiene una miscela brevettata di oli essenziali che tiene lontani gli insetti. Prodotto completamente organico.
Somministrazione: diluire da 4 a 8 ml di prodotto per ogni Litro di acqua e somministrare via spray ogni 7 giorni.

https://mygrass.it/shop/1345-tm_large_default/biobizz-leaf-coat.jpg
Biobizz Leaf Coat
: è un prodotto pronto all’uso pensato per trattenere l’evaporazione ed è realizzato tramite un lattice naturale. Spruzzato sulle talee prodotte rallenta l’evapotraspirazione facilitandone la radicazione.
Biobizz Leaf Coat rinforza le piante e le dota di un effetto repellente contro gli insetti nocivi. Previene la formazione di funghi nocivi sulle foglie.
Somministrazione: prodotto in spray già pronto all’uso.

https://mygrass.it/shop/1358-tm_large_default/cannacure-spray.jpg
Cannacure Spray
: è uno stimolatore della crescita che ha la particolarità di combattere anche i parassiti delle piante rispettando l’ambiente.
Utilizzando Cannacure la pianta può concentrarsi sulla produzione di fiori più grandi e offrire una resa migliore durante l’intera fase colturale fino al raccolto.
L’utilizzo preventivo di Canna Cannacure Spray una volta a settimana fa in modo che i parassiti, morendo, non possano entrare a contatto con le foglie, in quanto restano incollati alle foglie.
Per piante già pesantemente attaccate (ad esempio dalla mosca bianca, dal ragno rosso dei fruttiferi, dalla cocciniglia cotonosa o dagli afidi) è ottimo per eliminare i parassiti.
Somministrazione: confezione spray già pronta per l’uso, somministrare almeno una volta a settimana fino a fine raccolto.

https://mygrass.it/shop/269-tm_large_default/micro-kill.jpg
Micro Kill
: è un prodotto biologico protettivo a base di acidi lattici organici che rinforza le difese naturali della pianta e uccide i batteri e le muffe.
Plagron Micro Kill rende impossibile la vita di altri microbi sulle foglie e di conseguenza previene le infezioni provenienti da agenti esterni.
Somministrazione: diluire (MAX) 250 ml di prodotto per litro d’acqua e somministrare alle piante ogni due giorni, escluse le due settimane prima del raccolto.

https://mygrass.it/shop/1333-tm_thickbox_default/bioki-olio-di-neem.jpg
Bioki Olio di Neem
: viene assorbito rapidamente dalla pianta ed avendo spiccate proprietà antisettiche ed insettifughe migliora lo stato salutare generale. Svolge inoltre un’azione repellente verso insetti succhiatori e crittogame quali oidio, ticchiolatura o ruggine. L’olio di Neem Bioki ha spiccate proprietà antisettiche ed insettifughe, indicato in presenza di afidi in genere, afide grigio del melo, tignola dell’olivo, della vite, degli agrumi, tripidi, aleurodidi, dorifora della patata.
L’olio di neem viene ottenuto dalla spremitura meccanica dei frutti dell’omonima pianta. Essendo ricco di acidi grassi aromatici essenziali è adatto per trattamenti preventivi e rivitalizzanti in presenza di numerosi parassitosi.
Per la totale atossicità del prodotto, viene utilizzato anche nella preparazione di creme e saponi per uso umano e zootecnico.
Somministrazione:
Per via fogliare, diluire 3-4 ml di olio per litro di acqua e ripetere gli interventi ogni 8-12 giorni.
Fertirrigazione: 1-1,5 ml ogni litro di acqua, effettuando 2-3 interventi durante l’arco vegetativo.
Spruzzato sulle foglie le rinvigorisce e le protegge, mentre spruzzato nel terreno riequilibria la microflora e aumenta i lombrichi.

https://mygrass.it/shop/2782-tm_thickbox_default/tec-fort.jpg
Tec-Fort
: è un prodotto fitosanitario per uso domestico adatto come insetticida per piante da esterno o ornamentali contro formiche, insetti e afidi.
Somministrazione: uso fogliare con applicazione spray (1-2 ml/L).
Si consiglia di utilizzarlo in ore di scarsa luminosità (al crepuscolo o all’alba) e con temperature dell’aria comprese tra 5 e 30° C. Ripetere il trattamento ad intervalli di 7-10 giorni (a seconda delle necessità). Agisce per contatto, bagnare l’intera superficie della pianta. Lasciare trascorrere tre giorni tra il trattamento e la raccolta nel caso di piante da orto ad uso alimentare.

https://mygrass.it/shop/2783-tm_thickbox_default/bio-6000-piretrin-plus.jpg
Bio 6000 Piretrin Plus
: è un insetticida non sistemico a base di piretro che agisce per ingestione e contatto da utilizzare solo in presenza di infestazioni.
Somministrazione: applicare BIO 6000 Piretrin Plus durante la normale irrorazione, dose minima 4 ml per litro, dose massima 6 ml per litro.

https://mygrass.it/shop/1332-tm_large_default/kollant-trappole-adesive-gialle-mosca-bianca.jpg
Kollant Trappole adesive GIALLE
: trappola adesiva cromotropica per la cattura della mosca bianca: non contiene sostanze tossiche, non inquina, resiste all’ umidità e alle intemperie.
Utilizzo: da utilizzare in pre-fioritura, disponendo 10-12 trappole ogni 100 mq.

https://mygrass.it/shop/3121-tm_thickbox_default/trappole-adesive-gialle-afidi-insetti-volanti.jpg
Flortis Trappole adesive GIALLE
: per la cattura degli insetti, inodori, atossiche, non essicano nel tempo, attirano e catturano insetti come mosche della frutta e afidi. Utilizzabili in agricoltura biologica.
Utilizzo: staccare i fogli protettivi dalle 2 facce adesive della placca. Con l’aiuto dei lacci forniti, sospendere le trappole sugli alberi rispettando una distanza di almeno 2 metri tra una placca e l’altra. In caso di contatto, utlizzare olio vegetale per rimuovere la colla. Disporre 10-12 trappole ogni 100 mq. Confezione da 5pz.

Rhino Skin (Silicato di potassio): potente silicato di potassio di Advanced Nutrients, Rhino Skin protegge e rinforza la parete cellulare delle vostre piante rendendole resistenti agli stress ambientali (troppo calore, clima secco) e agli attacchi parassitari.
Somministrazione: diluire 2 ml di prodotto per litro di acqua e utilizzare dalla prima alla sesta settimana di fioritura.

Terra Aquatica Silicate: Terra Aquatica Silicate (ex GHE Mineral Magic) è un importante additivo contenente silicati e materie organiche biologicamente trasformate, con aggiunta di argilla a base di acido silicico naturale.
– Fornisce una forma solubile naturalmente acida di silicato che che penetra nelle cellule della pianta e forma uno scudo resistente contro malattie e infestazioni di insetti.
– I colloidi naturali di MM migliorano la capacità di scambio cationico delle soluzioni nutritive.
-Stabilizza il PH e l’ EC
-Previene le muffe
Somministrazione: in polvere
1) Attorno agli steli, spargere 1 cucchiaino attorno a ogni pianta. Per prevenire la colatura nelle piante da trapianto e nelle talee e le infestazioni di funghi sulle piante più vecchie.
2) Sotto i vaporizzatori, spargere 5/10g (1-2cucchiai) Come supplemento minerale e agente preventivo contro pythium e fusarium
Somministrazione: liquido
Come spray fogliare su entrambi i lati delle foglie: in 20L di acqua versare 1kg di Silicate.
Lasciare riposare per 3 giorni mescolando di tanto in tanto. Filtrare.
ATTENZIONE: Nella coltivazione idroponica, MM e micro-organismi NON vanno usati assieme (Trichoderma harzianum).
Minimo garantito all’analisi: Silicato 84%, Carbonati 16%, Ferro 2,4%, Magnesio 1,8%, Zolfo 0,15%

GHE Organics Urtica: GHE Organics Urtica è un concime liquido di ortiche attentamente selezionate, semplicemente fermentate in acqua. Quest’acqua diviene ricca di elementi nutritivi e protettori.
L’ortica è una pianta eccezionalmente ricca di silicio e ferro, è ricca anche di nitrato, potassio, magnesio, micro-elementi, tracce di elementi e di enzimi.
Come il “kelp”, il concime liquido di ortica stimola il sistema immunitario delle piante, rendendole più resistenti agli attacchi degli insetti e delle malattie.
La resistenza è dovuta anche al fatto che la pianta riceve contemporaneamente un nutrimento equilibrato.
Somministrazione: diluire 50 ml di prodotto per litro di acqua (idroponica e terra) o 20 ml per litro di acqua se utilizzato in polverizzazione fogliare.

Top Crop Barrier: Top Crop Barrier migliora l’assorbimento e il trasporto di sostanze nutritive attraverso la pianta, rafforza le pareti delle cellule, rendendo le piante più resistenti ai parassiti come insetti e acari o ai funghi.
Top Crop Barrier aumenta i livelli di clorofilla, favorendo la fotosintesi. Contribuisce ad un maggiore sviluppo delle piante e all’assorbimento di CO2 dall’ambiente, oltre a potenziare i processi metabolici per un maggior rendimento. Inoltre il supplemento di potassio favorisce il processo di fioritura.
L’alta basicità di Top Crop Barrier, grazie al silicio, lo rende utile per incrementare il pH delle soluzioni nutritive idroponiche.
Somministrazione: diluire 0,5 ml per litro di acqua e versare intorno alle radici una volta a settimana. Per uso fogliare, diluire 0,25 ml per litro di acqua calda e spruzzare sulle foglie alla fine del ciclo di luce. Ripetere una volta a settimana per prevenire i parassiti.


Silicato di Sodio: Il silicato di Sodio, o gel di Silice, forma una pellicola di consistenza vetrosa sulla cuticola degli organi aerei delle piante ostacolando l’attività di insetti, acari e di parassiti di natura fungina o patogeni in genere. Riduce la traspirazione, riduce gli spacchi sui frutti per squilibri idrici.
Somministrazione: il silicato di sodio viene impiegato in fase di riposo vegetativo alla dose di 3 kg/ 100 litri di acqua e di 1,5 kg/100 litri di acqua durante l’attività vegetativa.
Nei periodi molto caldi, dimezzare il dosaggio.

B’Cuzz Silic Boost: B’cuzz Silic Boost di Atami è uno stimolante contenente silicio ad effetto rafforzativo per rendere le piante più resistenti agli stress ambientali come temperatura, disidratazione e trampianti.
Somministrazione: 0,1 ml per Litro di acqua, da usare giornalmente a partire dalla fase di crescita, aggiungendo la soluzione nutritiva fino alla fase di fioritura.
Utilizzabile anche con i sistemi di irrigazione o come spray fogliare.

FONTI: Wikipedia, Giardinaggio.it
FOTO: Agraria.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Negozio Via Torricelli
Whatsapp
Negozio Via Aporti