Come combattere la muffa grigia o botrite

Il marciume del colletto
25/06/2018

– Famiglia: Sclerotiniaceae

  • Botrite

  • Botrite

– FATTORI PREDISPONENTI: il fungo portatore della Botrite colpisce tantissime tipologie di vegetali, infettando indistintamente frutti, fiori, piante ornamentali e piante da ortaggi. Le principali cause della formazione di questo agente patogeno nelle piante è prima di tutto una condizione climatica favorevole: la Botrytis cinerea, questo il nome del fungo portatore della patologia, è avvantaggiata in ambienti particolarmente umidi e freschi.
Un altra causa non naturale, ma realizzata dall’intervento umano, è una sconsiderata dose d’acqua. Innaffiare oltre il necessario le piante ha come conseguenza che l’acqua non assorbita dal terreno ristagni e diventi l’habitat ideale per la formazione di funghi o infezioni all’interno del substrato di coltivazione.
– COME RICONOSCERLA: la Botrite viene anche chiamata muffa grigia, in quanto i sintomi che compaiono sulla struttura della pianta dopo l’attacco dell’agente patogeno consistono di macchie grigie, talvolta molto scure quasi tendenti al nero, sulle foglie e sui germogli della pianta. Successivamente vengono attaccate le parti meno giovani della struttura vegetale.

Questa muffa grigia porta le zone colpite ad un lento processo di marcescenza che finisce per seccare la pianta.

PRODOTTO CONSIGLIATO : AGROBACTERIAS AMANITHA (CONSENTITO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiama Ora
Whatsapp
Email